domenica 4 dicembre 2011

Omega 3 per non guastarti il Natale!


A Natale ti concedi giustamente qualche fetta di panettone, del buon torrone artigianale o del prelibato cioccolato alle nocciole? Fai bene! A Natale si può anzi, possiamo dire… si deve!

Ma allora ha senso continuare ad assumere gli Omega 3 durante le festività quando appunto si fa poca attenzione alla dieta e agli equilibri nutrizionali? Certamente. Gli Omega 3 limiteranno le poco salutari conseguenze degli stravizi natalizi nel nostro organismo (vedi sotto!).

Panettoni, torroni, cioccolato, abbondanti primi piatti inevitabilmente provocheranno un eccessivo introito di carboidrati, con l’effetto di spalancare le porte alla via metabolica che porta dritto alla produzione di eicosanoidi cattivi.

La prima risposta ormonale che inducono i picchi glicemici prodotti dall’eccessiva assunzione di carboidrati, consiste in una forte secrezione d’insulina. L’insulina, come illustrato precedentemente (1), risveglia un enzima chiave (la delta 5 desaturasi), la cui funzione è quella di… accendere la miccia della dinamite!

In altre parole la forte secrezione d’insulina spiana la strada a una massiccia produzione di Acido Arachidonico (la dinamite), che altro non è che il pericoloso capostipite dei tanto temuti eicosanoidi cattivi. Gli eicosanoidi cattivi sono definiti tali, per ciò che sono in grado di provocare nel nostro organismo.

Attacchi di colite, induzione alla formazione di trombi che possono occludere i vasi sanguigni fino al rischio di ictus ischemici e attacchi cardiaci, scatenamento di crisi d'asma da broncospasmo nei soggetti allergici, stimolazione dell’acidità gastrica, promozione della replicazione virale, abbassamento delle difese immunitarie (maggiore facilità ad ammalarsi e a prendere l’influenza), sono solo alcuni dei tanti effetti provocati dall’eccessiva produzione di eicosanoidi cattivi…

Come fare allora a tagliare la strada che può portare, sconsolatamente, dal panettone al rischio d'un attacco di colite o di cuore?

La prima cosa da fare, dettata dal buon senso, consiste nel concedersi si, panettoni e torroni, ma senza esagerare davvero! La seconda, non facile sempre da mettere in pratica, consiste nel ridurre il carico glicemico dei pasti mescolando carboidrati, fibre e proteine. La terza, più facile e rapida perché impegna solo 15 secondi (2) del nostro tempo, è assumere tutti i giorni, anche a Natale, gli Omega 3!

Ti stai chiedendo come fanno gli Omega 3 a salvarci dalle amare conseguenze degli stravizi di Natale?

Molto semplice, è quello che
da anni spiega Barry Sears, gli Omega 3 (in particolare l’EPA) hanno la straodinaria capacità di “addormentare” quell’enzima di cui parlavamo sopra: la delta 5 desaturasi, il “mascalzone” che accende la miccia della dinamite (l’acido arachidonico) sotto l’azione dei picchi di insulina provocati da panettoni e torroni natalizi!

Quindi, sii prudente, anche a Natale, anche dopo un panettone o un dolce mandorlato, non farti mai mancare la protezione che gli Omega 3, quelli giusti però, ti possono... "regalare"!

P.S.
Al link indicato sotto trovi - ancora per pochi giorni - in Offerta Prova gli Omega 3 See Yourself Well™ - Omega 3 di qualità assoluta:

ai vertici di categoria
noti da anni agli specialisti di settore
che puoi assumere tutti i giorni per lunghi periodi
che rispondono ai più elevati standard di Purezza, Sicurezza, Efficacia
garantito dai Certificati 5 Stelle IFOS su - tutti - i lotti di produzione

Clicca ORA su: ZonaOmega3.it




-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Riferimenti:
(1) Meno Omega 6. Sicuramente Più Omega 3
(2) 15 miseri secondi per non...
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------