domenica 16 settembre 2012

Come stare a dieta (e perdere peso) senza "morire" di fame


Buongiorno, devo assolutamente mettermi a dieta: devo perdere almeno 15 chili. Voglio seguire una dieta che mi aiuti anche a rieducarmi ad una corretta alimentazione. Però ho un timore: non voglio fare una dieta che mi faccia “morire di fame”. Potete darmi qualche consiglio utile? Grazie. 

Una dieta che le permetta di scendere di peso bene, tornare al suo peso forma, che al tempo stesso l’aiuti ad acquisire le basi per una corretta alimentazione e cosa non meno importante, la faccia sentire sazio senza avvertire i morsi della fame, esiste e si chiama: dieta a zona.

La dieta a Zona è molto più di una semplice dieta. Ideata dal biochimico americano Barry Sears è stata resa nota al grande pubblico all’inizio degli anni novanta. Il modello alimentare della zona si è diffuso rapidamente soprattutto grazie alla semplicità del famosissimo metodo dell’occhio e della mano che la rende facilmente applicabile alla vita di tutti i giorni.

La dieta a zona può essere praticata non solo da chiunque voglia dimagrire e scendere di peso, ma anche da tutti coloro che vogliono ritrovare grazie a un corretta alimentazione una condizione di pieno benessere fisico, di prontezza e lucidità mentale, che altri stili alimentari possono fare difficoltà a procurare.

Il fatto che la dieta a zona sia stata concepita da un esperto biochimico, è garanzia del fatto che i principi alimentari a cui essa si ispira abbiano un solido fondamento scientifico e non siano solo frutto di una moda passeggera. Inoltre nel corso degli anni la dieta a zona è stata oggetto di studi e ricerche scientifiche che ne hanno confermato l’assoluta validità (veda il post: dieta a zona efficace, ecco la prova scientifica).

Per questo motivo con la dieta a zona lei scenderà di peso nel miglior modo possibile, riducendo soprattutto il grasso corporeo e conservando il più possibile la massa magra (cosa difficile da realizzare con altri tipi di dieta). Inoltre, gradualmente familiarizzerà con le semplici regole per una corretta alimentazione, che mantenute nel tempo la metteranno al riparo dal recuperare i chili persi mantenendosi nelle migliori condizioni di benessere possibili.

Come si diceva il modo più semplice per iniziare la dieta a zona è il metodo dell’occhio e della mano di cui può trovare un esempio al post: come dimagrire con la dieta a zona. Questo metodo permette un primo approccio e di familiarizzare con i principi base della dieta a zona. Poi se lo desidera avrà la possibilità di passare a forme più elaborate della zona traendo spunto anche dai tanti libri e ricette dedicati a questo salutare stile alimentare.

Nella sua domanda iniziale ci ha detto che teme di fare una dieta che la faccia morire di fame. Allora certamente la rassicurerà sapere che uno dei punti di forza della dieta a zona è proprio il fatto che il suo particolare bilanciamento delle calorie fornite dai macronutrienti (40% da carboidrati, 30% da grassi, 30% da proteine) ha come effetto quello di controllare la sensazione della fame.

Ciò è reso possibile proprio grazie alla limitazione delle fluttuazioni ematiche della glicemia e dell’insulina ottenuto come dicevamo dall’equilibrio 40-30-30. La sensazione della fame è come “ingabbiata” in virtù anche dell’assunzione di un principio nutritivo di tipo essenziale che nella dieta a zona è considerato della massima importanza.

Stiamo parlando degli ormai famosissimi Omega 3. Gli omega 3 sono acidi grassi essenziali che l’organismo non può produrre da solo, ma deve introdurre con l’alimentazione. Barry Sears ha studiato a fondo la natura e il comportamento degli omega 3 nell’organismo, scoprendo che essi non soltanto sono utili di per se, in virtù della loro essenzialità, ma perché hanno peculiari proprietà che li rendono particolarmente efficaci anche nel corso di una dieta.

Secondo Sears sono sostanzialmente 4 i principali effetti degli omega 3 che hanno un risvolto utile a fini dietetici. Uno di questi ripetiamo è proprio l’azione di spegnimento dell’interruttore della fame. A questo proposito Sears non manca mai di portare ad esempio il famoso caso di Uribe, l’uomo più grasso del mondo nel 2006.

Fu proprio grazie agli omega 3 assunti ad ogni pasto che Uribe non fu più preda dei morsi della fame. Ciò gli permise di seguire più serenamente e con determinazione una dieta a zona da 2000 kcal perdendo i suoi primi 60 kili come non gli era riuscito in precedenza con altre diete. Oggi grazie alla dieta a zona e all’uso combinato degli omega 3 Uribe non è più l’uomo più grasso del mondo (per maggiori dettagli sulla sua storia clicca qui).

Quando si parla di omega 3 non bisogna mai dimenticare che le quantità indicate da Sears possono essere coperte solo parzialmente dall’apporto alimentare, per quanto ricca possa essere una comune dieta di pesce, con tutte le incognite rappresentate dalla qualità dello stesso e dal grado di inquinamento dei mari (si veda il post: omega 3 e pesce: attenzione al mercurio).

Pertanto diventa fondamentale ricorrere all’uso di integratori di omega 3 del più alto livello qualitativo, puri, concentrati e provvisti di un certificato di qualità di comprovata e riconosciuta validità internazionale. Sears infatti consiglia sempre di verificare la presenza dell’ormai famoso certificato IFOS 5 stelle (su tutti i lotti di produzione) dell’integratore di omega 3 che intendiamo assumere.

A tal riguardo possiamo consigliarle i noti Omega 3 SeeYourself Well™, prodotti in Canada dall’azienda Nutratec Life Sciences. Questi omega 3 rispondono in pieno a tutti i requisiti di qualità, concentrazione e purezza indicati da Sears, sono provvisti di certificato Ifos su tutti i lotti di produzione e sono da poco disponibili anche in Italia in offerta prova ormai prossima alla scadenza (maggiori dettagli qui:  zonaomega3.it).

Per semplificare la preparazione di colazioni, pasti e spuntini e al tempo stesso rendere la dieta a zona più gustosa e sfiziosa, sono da qualche tempo disponibili prodotti davvero squisiti che rispettano l’equilibrio nutrizionale 40-30-30. In Italia i più noti e apprezzati sono quelli Enerzona.

Nata dalla decennale collaborazione tra Enervit e Barry Sears, la linea di spuntini Enerzona fornisce un notevole aiuto ritenuto da tanti preziosissimo per attenersi più facilmente alla dieta a zona, così da rendere il dimagrire e mantenersi in forma un traguardo ancora più semplice e alla portata di tutti.

Per pochi giorni ancora i prodotti Enerzona sono disponibili in eccezionale sconto su zonaomega3.it : il primo ed unico sito in Italia dove trovare i migliori prodotti Enerzona insieme agli straordinari Omega 3 See Yourself Well™!

Scopri subito tutti i dettagli dell’offerta in scadenza su: